Crea sito

consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Spazio dedicato alle problematiche del cucciolo fino all'età di 8 mesi e ai dubbi di chi è alle prime armi.

consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda MountainDog » 25/02/2018, 0:19

ciao a tutti, mi chiamo Nicole, abito in una villetta con i miei dove abbiamo un bel parco nel quale un cane può trovare ampi spazi
Ho sempre avuto dei cani meticci, e purtroppo 1 mese fa il mio Bob mi ha lasciata :-(
Vado spesso a fare semplici escursioni in montagna, e incontro molte volte gente con un PT, e devo dire che come tipologia di cane mi piace molto.
Poi noi a casa se ci fa anche una buona guardia nell'ampio parco non sarebbe male.
Desidero avere una cucciola di PT, perchè so che le femmine sono di taglia minore e preferirei cosi.
Veniamo ai dubbi: quanto mi costerebbe prendere una cucciola di 2 mesi di PT? un allevamento vale l'altro?
Immagino che i prezzi vadano da un mino ad un max, ecco per motivi economici vorrei stare a metà strada..una via di mezzo
io abito nella piana tra le province di BS e BG, avete da consigliarmi un buon allevamento? Non sono pratica, non vorrei essere imbrogliata
Quindi è fondamentale che l'allevamento sia serio.
L'altro dubbio che mi intimorisce: ma è vero che i PT sono facilmente soggetti alla displasia dell'anca? vi è modo per evitare di prendere una cucciola affetta- o predisposta a questa brutta malattia?

vi ringrazio per qualsiasi consiglio in merito :wink:
ciao da Nicole ;-)
MountainDog
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/02/2018, 1:48
Sesso: F
Età: 40
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda Tex&Marcomgn » 25/02/2018, 9:44

Benvenuta nel branco Nicole. Ciao

Cominciamo con alcune risposte, poi sicuramente approfondiremo:
La migliore guardia il cane la fa in casa la notte insieme ad un buon antifurto.
La femmina è più piccola ma non così tanto, non credere.
Per gli allevamenti lascio ad altri la risposta.
Per la certezza che la cucciola non sia displasica dovresti orientarti su una cuccioloni già di circa sei mesi con le radiografie preventive fatte. Altrimenti l’unica certezza che ti può dare un allevatore è che i genitori siano esenti.
Per quanto riguarda il prezzo c’è un ventaglio di costi grandissimo. Però ti posso consigliare di non risparmiare. Risparmiare all’inizio può volere dire spendere di più per tutta la vita del cane, leggi patologie mediche.


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
Avatar utente
Tex&Marcomgn
 
Messaggi: 4442
Iscritto il: 13/11/2014, 18:25
Sesso: M
Età: 42
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda Ichnusa1981 » 25/02/2018, 9:51

Ciao!
Sono sicuro che qualche utente ti darà le giuste dritte riguardo gli allevamenti della tua zona.
Per quanto riguarda il prezzo la cosa varia a seconda del “tipo” di pastore tedesco che decidi prendere; da quanto scrivi non cerchi un pt da “lavoro” ma bensì un classico pt da “bellezza”, il classico Rex per dirla in parole povere.
Affidati a un allevamento serio e riconosciuto dall’enci che ti dia la possibilità di vedere i genitori e la cucciolata; richiedi sempre di visionare i Pedigree (unica certificazione che ne accerta la razza) dei genitori.
La displasia è presente di quasi tutte le razze ormai e quindi è buona norma prima dell’acquisto accertarsi tramite accurato controllo del Pedigree che i genitori siano ESENTI DISPLASIA o altro. Una volta acquistato il cucciolo/a ai 6 mesi dovrai provvedere a fare le lastre preventive (anche e gomiti) e successivamente le ufficiali che ti diranno se il tuo pt è sente displasia o possiede un grado lieve di displasia. Non è detto che da due genitori esenti displasia nasca un cucciolo perfetto, certo la genetica fa tanto ma anche le giuste accortezze fanno la loro parte.

Per qualsiasi dubbio in merito non temere a domandare...sei nel posto giusto
BOHEMIAN GROW FELIX, K9 ESERCITO ITALIANO, specializzazione PATROL EXPLOSIVE DETECTION DOG, matricola CN 0267 impiegato in Libano (2011) e Afghanistan(2012/13 e 2015/16), BUDAPEST 01/02/2008-GROSSETO 30/05/2018
ONORE A TE
Immagine
ciao Prisca non mi dimenticherò mai di te
Avatar utente
Ichnusa1981
 
Messaggi: 3135
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Località: Grosseto, con la Sardegna nel cuore
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Conducente cinofilo forze armate

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda MountainDog » 25/02/2018, 12:15

grazie an entrambi ;-)
in base a cosa avete suggerito, ecco alcuni spunti:
-per guardia, intendo dire che se qualcuno entra nel perimetro del parco abbaia, tutto lì, diciamo che ci avvisa. non vorrei mai che sbrani qualcuno [shocked] :wink:
-la gente con PT che ho incontrato in montagna, magari mi sbaglio però quando mi dicevano che era femmina ho sempre notato una misura più ridotta, diciamo che a me andrebbe bene cosi (possiamo dire una femmina di taglia media?), certo mi chiedo che sia possibile scegliere la cucciola che poi sia di taglia media...
-si avevo letto che se si prende gia di 6 mesi o meglio ancora di 1 anno si ha più certezze sulla displasia, però ragazzi..io vorrei godermela in quella fase di crescita dai 2 mesi (cucciolotta...) in poi :-)
-per il prezzo, ok mi confermate che cè un ventaglio..sicuramente non prendo quelle che costano meno, come ho detto magari un via di mezzo..
Non prendo il PT per lavoro, ma nemmeno per bellezza, l'importante che sia una cucciola sana dai tutto lì
Volevo solo farmi un'idea su che prezzo orientarmi...
-aspetto quindi che qualcuno mi consigli un allevamento SERIO nelle zone tra i confini di BS e BG, ma anche zone limitrofe (certo se nelle 2 province elencate meglio, potrei andare a visionare più spesso nei 2 mesi di crescita)
-dai vostri consigli apprendo già che: l'allevamento deve essere riconosciuto dall'enci, dove trovo questo elenco?
i genitori devono avere il pedigree ed essere esenti da displasia dell'anca (lo si legge sul pedigree?)
Alla luce di questo: non per malafede, ma vedendo una come me IGNORANTE in materia, l'allevatore potrebbe anche vendermi una cucciola dicendo che i suoi genitori sono quelli con pedigree..ed invece magari è una cucciola di genitori senza? penso sia già accaduto vero?
per questo chiedevo il consiglio su allevamenti seri, dove le fregature non sono dietro l'angolo

grazie ;-)
ciao da Nicole ;-)
MountainDog
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/02/2018, 1:48
Sesso: F
Età: 40
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda Tex&Marcomgn » 25/02/2018, 13:57

Difficilmente in un allevamento serio con affisso o comunque ben conosciuto ti rifilano un cucciolo diverso , è di solito almeno la mamma è visibile in allevamento


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
Avatar utente
Tex&Marcomgn
 
Messaggi: 4442
Iscritto il: 13/11/2014, 18:25
Sesso: M
Età: 42
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda S&M » 25/02/2018, 18:30

Ciao.

Rispondo a caso alle tue domande:

abbiamo un bel parco nel quale un cane può trovare ampi spazi

Il PT è un cane che non ama particolarmente stare da solo, al contrario ama stare con il proprio padrone ed il giardino o parco che sia dopo un po' diventa piccolo. Senza dubbio è di una comodità a cui io stessa difficilmente saprei rinunciare, ma da solo non basta: mancheranno gli stimoli, ad un certo punto, per cui non puoi fare affidamento solo su quello per tenerlo impegnato. Ha comunque bisogno di uscire e "subire" stimoli che non siano appunto solo quelli casalinghi.

Poi noi a casa se ci fa anche una buona guardia nell'ampio parco non sarebbe male.

per guardia, intendo dire che se qualcuno entra nel perimetro del parco abbaia, tutto lì, diciamo che ci avvisa. non vorrei mai che sbrani qualcuno

Tendenzialmente, tutti i cani fanno la guardia, ma un conto è farla, un conto è essere un cane da guardia, come potrebbe essere, ad esempio, un Mastino Tibetano.
Il PT è ormai un cane polivalente, ma non è un cane da guardia. In ogni caso è un cane abbaione: se educato bene e se è equilibrato, saprà distinguere una reale minaccia ed avvertire, altrimenti potrebbe manifestare negativamente la propria aggressività (che è una delle doti naturali del cane, interpretata spesso erroneamente con accezione negativa, anche se non lo è assolutamente).

Desidero avere una cucciola di PT, perchè so che le femmine sono di taglia minore e preferirei cosi.

la gente con PT che ho incontrato in montagna, magari mi sbaglio però quando mi dicevano che era femmina ho sempre notato una misura più ridotta, diciamo che a me andrebbe bene cosi (possiamo dire una femmina di taglia media?), certo mi chiedo che sia possibile scegliere la cucciola che poi sia di taglia media...

Il dimorfismo sessuale dovrebbe essere evidente, ma le moderne selezioni non lo permettono, per cui è facilissimo ritrovarsi con una femmina ai limiti dello standard (in sostanza che assomigli ad un maschio, quindi anche in altezza).
Per valutare le future dimensioni, è necessario guardare i genitori e, appresso a loro, gli avi.
Fondamentalmente è come per noi umani: se gli avi sono alti, presumibilmente in qualche generazione ci saranno figli che saranno più o meno alti.
N.B. Il PT è una taglia media.

quanto mi costerebbe prendere una cucciola di 2 mesi di PT?

La fascia di prezzi va dai 300€ ai 1200€.

un allevamento vale l'altro?

Assolutamente NO!

ma è vero che i PT sono facilmente soggetti alla displasia dell'anca?

Non più delle altre razze. Ma la displasia ormai interessa pure i gomiti, quindi non basta che ci si interessi solo alle anche.

vi è modo per evitare di prendere una cucciola affetta- o predisposta a questa brutta malattia?

Certo: bisogna rivolgersi ad allevamenti che vendano cuccioli i cui genitori sono risultati esenti da displasia anche e gomiti.
Questo non basta. Sicuramente c'è una componente genetica, ma la displasia è multifattoriale, perciò bisogna far condurre una vita al cucciolo tale da non permettere che possa in futuro svilupparla, attraverso una cattiva gestione.


Non prendo il PT per lavoro, ma nemmeno per bellezza, l'importante che sia una cucciola sana dai tutto lì

Quello che intendevano dire è che il PT è "diviso" in due linee: la linea da bellezza, che puoi identificare nel classico nero focato: Immagine
(appunto Rex, per farti capire)
e la linea da lavoro: Immagine.
La differenza non è solo nell'estetica, ma soprattutto caratteriale. Per te, che sei alla prima esperienza con un PT, consiglio un buon soggetto da bellezza, meno impegnativo.

aspetto quindi che qualcuno mi consigli un allevamento SERIO nelle zone tra i confini di BS e BG, ma anche zone limitrofe

Non sono molto informata sugli allevamenti di pt da bellezza, ma l'unico che mi sento di consigliarti è quello di Piero Alquati (uno dei personaggi storici del PT da bellezza): allevamento di Valmadrera, in provincia di Cremona.
In ogni caso, puoi fare una ricerca interna al forum: probabilmente trovi qualche altro nome.

l'allevamento deve essere riconosciuto dall'enci

Il controllo da parte dell'ENCI dovrebbe essere garanzia di serietà, ma non è condizione sufficiente.
L'unico criterio su cui effettuare la scelta è la serietà dell'allevatore: non tutti lo sono e molti lo sembrano, anche se sono riconosciuti dall'ENCI.
Ad ogni modo, esistono anche allevamenti amatoriali, cioè senza affisso, oppure privati ma, se non hai conoscenze, te li sconsiglio, visto che sei alla prima esperienza.

dove trovo questo elenco?

Sul sito dell'ENCI, che fa schifo.

i genitori devono avere il pedigree

Sì, il pedigree non è solo un pezzo di carta, ma è il documento genealogico del cane, attraverso cui si possono risalire a varie informazioni.

ed essere esenti da displasia dell'anca (lo si legge sul pedigree?)

Sì. Puoi imparare a conoscere la classificazione sul sito della ce.le.mas.che. o della FSA (i link sono riferiti solo alla displasia dell'anca, ma leggi anche quella del gomito).

l'allevatore potrebbe anche vendermi una cucciola dicendo che i suoi genitori sono quelli con pedigree..ed invece magari è una cucciola di genitori senza? penso sia già accaduto vero?

Accade sì. In quel caso si tratta di cagnari. Se ci si rivolge però a persone serie, ovviamente, questo non accade.

Aggiungo un po' di cose.
Il PT è un cane impegnativo, che ha bisogno di tenersi sempre impegnato, soprattutto mentalmente.
Vive per far felice il proprio padrone e degli altri cani, spesso, non gliene frega niente.
Educarlo richiede pazienza, fermezza, autorevolezza, coerenza e perseveranza, specie in fase adolescenziale (tra i 6 mesi e l'anno di età). Quindi, quando parlerai con un allevatore, fai presente che è la tua prima esperienza con un PT e lui ti suggerirà quello che, a suo avviso, è il cucciolo adatto a te.
Ti consiglio anche di cercare un campo di addestramento dove intraprendere un corso base (te ne possiamo poi suggerire qualcuno), in modo da imparare a gestirlo quotidianamente, perché da soli si può incorrere ad errori apparentemente piccoli che però avranno grandi effetti quando il cane sarà grande (e più crescerà, più sarà difficile correggere).
Per quanto riguarda la salute, informati anche su altre patologie, ovverosia la mielopatia degenerativa e la cauda equina: chiedi se fattrici e stalloni sono testati. Non tutti lo fanno, quindi, nel caso in cui non lo siano, bisogna andare solo a fiducia (anche perché compaiono in vecchiaia).

Ti suggerisco anche di studiare un po' la razza.
Innanzitutto leggi lo standard di razza, poi puoi comprare l'enciclopedia del pastore tedesco, che trovi in qualsiasi libreria e che per un neofita alla prima esperienza già va benissimo in quanto dà una prima infarinatura del pastore tedesco.
Immagine
Immagine
"L'affetto per un cane dona all'uomo grande forza."

Immagine
Avatar utente
S&M
 
Messaggi: 1034
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Sesso: F
Età: 33
Chi sono: Appassionato (meno di 10 anni)

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda Ichnusa1981 » 25/02/2018, 20:32

Marta top :heart:
BOHEMIAN GROW FELIX, K9 ESERCITO ITALIANO, specializzazione PATROL EXPLOSIVE DETECTION DOG, matricola CN 0267 impiegato in Libano (2011) e Afghanistan(2012/13 e 2015/16), BUDAPEST 01/02/2008-GROSSETO 30/05/2018
ONORE A TE
Immagine
ciao Prisca non mi dimenticherò mai di te
Avatar utente
Ichnusa1981
 
Messaggi: 3135
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Località: Grosseto, con la Sardegna nel cuore
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Conducente cinofilo forze armate

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda MountainDog » 26/02/2018, 1:13

grazie per i consigli (S&M spettacolare risposta veramente gradita) ;-)
alcune considerazioni:
-abbiamo un bel parco, ma non è che ci metto il PT e la lasciamo sola, sarà sempre in compagnia con qualcuno della famiglia, e poi a turno ce la portiamo a passeggiare in collina e anche sui monti ;-)
-per la taglia della femmina, ok allora valuterò quanto è grande la sua mamma facendomi un'idea
-nella scelta allora chiederò di sapere che i genitori (anche i nonni forse?) siano esenti da displasia anca..ma anche gomiti
-ok capita la differenza tra bellezza e da lavoro, si a me va bene da bellezza
-prendo nota di questo allevamento della provincia di Cr, grazie (se qualcuno vuole suggerirmi altri allevamenti SERI in zona Bs-Bg..ma comunque anche zone limitrofe,
ben venga (anche in privato se non volete mettere il nome nel post pubblico)
-grazie per i link informativi, e per i consigli sui libri (ero appunto intenzionata a prendere un libro sul PT)
-mi ha colpita questa frase: perciò bisogna far condurre una vita al cucciolo tale da non permettere che possa in futuro svilupparla
Quindi anche una cucciola sana, non propensa alla displasia, con cattiva gestione potrebbe ammalarsi?
Cosi in due parole, quali sono le cose nella fase di crescita della cucciola..da evitare per far si che possa crescere sana senza displasia?
(almeno le cose più importanti)

grazie di cuore
ciao da Nicole ;-)
MountainDog
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/02/2018, 1:48
Sesso: F
Età: 40
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda Ichnusa1981 » 26/02/2018, 9:30

Sicuramente non far fare le scale alla cucciola e altri sforzi fisici come salire e scendere dalla macchina da sola! Integrare all’ alimentazione dei Condroprottetori che aiutano le articolazioni! se frughi bene sul forum ci deve essere qualche discussione in merito! Prova con il tasto cerca...poi se ci sono altri dubbi non esitare a chiedere
BOHEMIAN GROW FELIX, K9 ESERCITO ITALIANO, specializzazione PATROL EXPLOSIVE DETECTION DOG, matricola CN 0267 impiegato in Libano (2011) e Afghanistan(2012/13 e 2015/16), BUDAPEST 01/02/2008-GROSSETO 30/05/2018
ONORE A TE
Immagine
ciao Prisca non mi dimenticherò mai di te
Avatar utente
Ichnusa1981
 
Messaggi: 3135
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Località: Grosseto, con la Sardegna nel cuore
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Conducente cinofilo forze armate

Re: consigli per la scelta della mia prima cucciola di PT

Messaggioda MountainDog » 27/02/2018, 0:34

ok cercherò di limitare gli sforzi della piccola allora
ma ad esempio fare le scale, superare un saltino sul sentiero ecc..a che età è consigliabile iniziare?

ciao grazie
ciao da Nicole ;-)
MountainDog
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 21/02/2018, 1:48
Sesso: F
Età: 40
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Prossimo

Torna a Il Cucciolo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

cron