Crea sito

Troppo dipendente dal rottweiler

Il carattere e l'indole del Pastore Tedesco sotto ogni aspetto

Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda Gunther&Me » 15/04/2016, 9:01

Salve a tutti vorrei capire perché il mio pastore tedesco di 12 mesi è così legato/dipendente dal rottweiler di 12 mesi e mezzo.
Mi spiego meglio.
Quando abbiamo preso con noi il pastore il Rott c era già,tra loro c'è stata da subito sintonia,sarà che erano coetanei sarà che entrambi erano "stufi" di non poter giocare con cani della loro stazza,sarà tutto ciò,ma hanno sempre avuto un attaccamento quasi morboso l'uno nei confronti dell'altro tanto da indurli a fare branco escludendo i due jack che prima di loro fanno parte della famiglia.(il maschio 12 anni la femmina sterilizzata di 4).
Mentre il Rott dipende da me in tutto,il pastore no,lui resta più per i fatti suoi e preferisce giocare con Jocker anziché con me.se Jocker dorme,lui dorme,se Jocker vuole giocare allora anche il pastore vuole giocare,se Jocker è a casa con me e mio marito vuole far uscire i due jack e il pastore,Gunther non esce,se invece io prendo Jocker e la femmina di jack per una passeggiata il pastore vuole uscire anche lui ma vuole percorrere la stessa strada che abbiamo percorso noi e non c'è verso di fargli cambiare idea.
Jocker a differenza sua ama stare con le persone,se ci sono io per lui è il massimo,Gunther incece predilige il contatto con gli altri cani,se c'è Jocker però lui è più felice.quando sono a casa sono pappa e ciccia tutto il giorno giocano si rincorrono,mangiano insieme si puliscono e fanno la guardia.se però io esco con il Rott,il pastore si intristisce,ma non perché ho portato Jocker e lui no,ma proprio perché non ha il suo migliore amico.
Lo difende a spada tratta,se Jocker viene ripreso per qualcosa,arriva lui di corsa e si siede vicino come a dire "fregatene ci sono io"
Quando li portiamo assieme per il pastore è festa. E anche Jocker si diverte molto di più.
Premetto che sono felice che vadano D accordo e tutto,poteva andarmi peggio essendo due maschi dai caratteri forti però vorrei che il pastore fosse più indipendente perché può sempre succedere di tutto nella vita(mettendo le corna)
Le abbiamo provate tutte ma anche L educatore ci ha detto che il pastore essendo lupo sente molto la questione branco (più di tutti gli altri cani) ed è per questo che in Jocker ha trovato la sua guida, colui, che quando è arrivato spaesato malaticcio (anoressico) e insicuro gli ha saputo dare la sicurezza necessaria per andar avanti,lo ha protetto,cosa che lui non aveva mai ricevuto dato che per 4 mesi restava rinchiuso e gli davano da mangiare quando se ne ricordavano e pure poco.
In Jocker ha trovato un amico/ capo che ad oggi rispetta moltissimo.
Jocker comanda,lui esegue,tutto questo quando mio marito(capo indiscusso per Gunther)non è presente,perché altrimenti obbedisce solo a mio marito,a me mi snobba letteralmente.
So che sono due razze diverse (Rott e pt) però mi chiedevo come posso fare per non farlo essere così appiccicosi nei confronti del Rott.
Vorrei riuscire a fargli capire che nessuno vuole togliergli il suo amico e che quindi non c'è bisogno di stargli così attaccato,
È arrivato ad un punto dove finché non ritorniamo dalla passeggiata io e Jocker lui sta ad aspettarlo davanti al cancello tutto il tempo.
Secondo mio marito va bene così la cosa,"se non altro non si scannano" dice lui,ma a mio avviso è un atteggiamento malato che andrebbe corretto,cosa che faccio solo io a casa da quando è arrivato.
Vorrei che avesse la sua indipendenza che fosse legato anche a me e non solo a Jocker.eppure io ce la metto tutta con lui credetemi non so più cosa fare per farmi accettare da lui.
A volte penso e dico "questo cane mi odia" eppure io mi sono sempre imposta nell educarlo ecc.non abbiamo un rapporto,lui sta con me solo perché Jocker sta con me(Jocker da retta solo ed esclusivamente a me fin da quando aveva 2 mesi) neanche a dire che sono una che non ha polso,perché non è così ...boooo ditemi un po voi,sono esagerata s volere che Gunther cambi un pochino oppure ha ragione mio marito meglio che restino così appiccicati uno all altro?



Non è che mi manchi,è che se tu non ci sei io ci sono di meno! Arrivederci Amy
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane" (Ford)
Avatar utente
Gunther&Me
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 28/10/2015, 22:09
Sesso: F
Età: 29
Chi sono: Conducente cinofilo protezione civile/soccorso

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda Alessio F. » 15/04/2016, 11:27

Ciao, secondo me stai umanizzando troppo la cosa. Hai in casa un branco di cani -beata te- di svariate età e sessi diversi, ma sopratutto di razze diverse. Educarli alla buona convivenza e al l'essere educati si, ma fermati lì. Lascia che si creino le gerarchie, adesso che sembra che non siano necessari scontri. Prima di Lamù (PT GRIGIONE) avevo un Bernese femmina, super coccolona, totalmente dipendente da me. Lamù invece, già a 5 mesi è più indipendente, attaccata alla famiglia, ma già con i suoi istinti di libertà e voglia di esplorare da.... Lupo.
Trova e goditi per ogni tuo cane, le loro peculiarità e valorizzale!
Tienici informati!
Alessio F.
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 31/01/2015, 21:24
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Addestratore cinofilo

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda S&M » 15/04/2016, 15:00

Quoto: stai umanizzando la cosa!
I cani sono cani, con le loro dinamiche comportamentali, con il loro linguaggio ed un loro modo di interagire. Gunther ha trovato nel rott il capobranco, non è un amico...
Lascia stare che le cose siano così, non puoi pretendere da lui che ragioni come una persona.

In ogni caso, dedica il tuo tempo a ciascun cane da solo, senza il resto del branco.

Inviato dal mio MotoG3
Immagine
Immagine
"L'affetto per un cane dona all'uomo grande forza."

Immagine
Avatar utente
S&M
 
Messaggi: 1033
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Sesso: F
Età: 33
Chi sono: Appassionato (meno di 10 anni)

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda LauraeArek » 15/04/2016, 17:40

S&M ha scritto:
In ogni caso, dedica il tuo tempo a ciascun cane da solo, senza il resto del branco.

Inviato dal mio MotoG3


questo sarebbe indispensabile...!!!!!!
...Prisca ... non ti dimenticheremo mai...
..Arek .. Morghi.. Rex.. per sempre nel mio cuore....
Avatar utente
LauraeArek
 
Messaggi: 2797
Iscritto il: 12/11/2014, 21:30
Località: Trentino
Sesso: f
Età: 0
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda patvur » 16/04/2016, 8:55

Ciao! quota Alessio e Marta ed aggiungo solo una cosa, Gunther, come hai scritto, lo hai portato a casa che aveva 4 mesi, aveva vissuto in una gabbia, era mal nutrito, ha quindi vissuto i primi quattro mesi "delicati" per la socializzazione del cucciolo nel modo non proprio ideale ed appropriato. Ha scelto il tuo Jocker come capo branco, un suo simile. Sicuramente non ti odia, ha solo bisogno, più di altri cani, di tempo per abituarsi a te e non basterà la tua fermezza. Secondo me con dolcezza ed abitudine a te, abitudine alla tua gestualità, imparerà ad avere fiducia ed a interagire con te. Magari non nel modo in cui tu vorresti ma anche Lui ha il suo carattere. Datti tempo ma soprattutto danne a Lui. Non analizzare troppo. Si ragiona da umani. Ho avuto cani che hanno dimostrato affezione e vicinanza a me quasi da subito, ho Ulla e Vicky che ho conquistato dopo un anno, ho Max, che malgrado siano solo quasi 7 mesi che è con noi, è una cozza. Io osservo, li osservo e pazientemente, senza alcuna forzatura, ho aspettato perché so che l'abitudine si insinua e diventa comportamento. Ad oggi ho 3 PT che si butterebbero tra le fiamme per me, non ho fatto nulla di particolare, non ho voluto plasmarli, ho solo rispettato la loro indole e li ho educati in quelle poche ma importanti, per me, regole di convivenza. Ho fatto degli errori, certamente, ma la pazienza non mi è mancata, pazienza e fiducia in questi occhi castani e caldi che mi osservavano e non mi perdevano, comunque, di vista. [98]
Avatar utente
patvur
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: 17/11/2014, 10:39
Sesso: F
Età: 48
Chi sono: Comportamentalista

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda Gunther&Me » 16/04/2016, 9:42

A me va bene che Gunther si trovi bene con il Rott (2 maschi interi che si amano è il sogno di molti) però trovavo la cosa strana perché ok avere il proprio carattere ma stare 24 ore su 24 appiccicati lo trovo assurdo.
Ma forse ripeto,Gunther appena arrivato si sentiva solo e in Jocker ha trovato serenità.parlavo di amicizia perché non sapevo in che altro modo descrivere il loro rapporto.
Io pensavo che i cani vedessero capo branco noi umani non altri cani coetanei per giunta.
Volevo solo che fosse più indipendente anche perché il prossimo fine settimana io dovrò andare per lavoro fuori città e mi porterò Jocker (mio marito se io non ci sono non lo sa gestire) come farà Gunther? È già capitato qualche mese fa di portare Jocker con me a lavoro fuori e Gunther di essere rimasto con mio marito, risultato? Non ha mangiato per 3 giorni di fila.
Ha mangiato solo al nostro rientro.jocker secondo voi sa di essere il capo?
Io non l'ho molto capita questa cosa.non capisco perché non abbia scelto me sinceramente.visto che me ne occupo io da quando è arrivato.mentre il Rott stravede per me,lui ha questo carattere un po' così che non credo di capire.
Ci tengo a dire che non ho mai forzato nulla,il fatto di avere polso non significa che sono un tiranno o altro.mi chiedo solo perché abbia scelto il Rott e mio marito che non c'è mai e non se ne occupa e non me.
Oggi proverò a portarlo a spasso io e lui da soli,(facciamo sempre così)
Ieri mentre eravamo sul divano lui si è avvicinato a me e dal nulla mi ha leccato la mano poi è andato via,mi sono avvicinata io e si è lasciato accarezzare poi è arrivata là jack in cerca di attenzione e mi sono allontanata.
È stato un bel gesto da parte sua.pero stamane l'ho chiamato e non è venuto,ho chiamato il Rott lui è venuto di corsa e il pastore l'ha seguito.non si è fatto accarezzare però in quel momento era preso da una farfalla.ma comunque non ci dovrebbe essere farfalla che tenga.se dovesse scappare io come lo richiamò se lui non mi dà retta ?
Avevo anche pensato di lasciare le cose così come dite voi,ma se dovesse succedere qualcosa io non vengo ascoltata da lui.voglio vedere come lo aiuto
Un po di tempo fa era scappato dal cancello che non so perché non si era chiuso,non vi dico cosa tutto ho dovuto fare per riprenderlo.alla fine per poco il maremmano del vicino non me lo sbrana.mi sono messa in mezzo facendomi male ma se non altro lui era salvo.tutto questo perché lui non mi dà retta.è per conto suo.quando lo porto a spasso è L unico momento dove lui un minimo mi dà retta.



Non è che mi manchi,è che se tu non ci sei io ci sono di meno! Arrivederci Amy
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane" (Ford)
Avatar utente
Gunther&Me
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 28/10/2015, 22:09
Sesso: F
Età: 29
Chi sono: Conducente cinofilo protezione civile/soccorso

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda S&M » 16/04/2016, 14:18

Non c'entra nulla l'occupazione o no del cane. Un cane sceglie come capo chi è autorevole, cosa che, evidentemente, è tuo marito e non tu.
Metrici inoltre che, tra cani, come ti ho detto, i rapporti sono diversi e trapela, dalle tue parole, ancora umanizzazione del cane.
Tra di loro si stabilisce una gerarchia, anche se poi fanno comunque riferimento a tuo marito, e questo non puoi e non devi impedirli, rispetta la loro natura di cane, non snaturarli cercando di farli assomigliare a bambini, perché, oltre a non ottenere ciò che vuoi, rischi di fare solo danni.

Continua a dedicare del tempo ad ogni singolo cane, se necessario esercitati con gunther e fai fare la stessa cosa a tuo marito.

Inviato dal mio MotoG3
Immagine
Immagine
"L'affetto per un cane dona all'uomo grande forza."

Immagine
Avatar utente
S&M
 
Messaggi: 1033
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Sesso: F
Età: 33
Chi sono: Appassionato (meno di 10 anni)

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda Alessio F. » 16/04/2016, 19:00

Quoto Patvur.

Serenità da parte tua, senza cercare di analizzare troppo i rapporti tra cani e umani che si stanno delineando in famiglia. Pazienza e fermezza con tutti i tuoi cani per creare una gerarchia in cui tu sei comunque al di sopra di tutti i cani che avete in casa (se vieni dopo tuo marito, va bene ugualmente, basta che non tu venga dopo i cani).
Dimostra quindi sicurezza nelle cose che fai con ognuno di loro, goditeli, impara a giocarci in modo che loro si divertino e se pensi di aver bisogno di una mano, rivolgiti al tuo addestratore, anche solo per imparare a come svagare i cani in base al loro carattere o preferenze.
Per il richiamo, devi guadagnarti la loro fiducia, devono sapere che se e quando li chiami è perché qualcosa di interessante (per loro) sta per accadere!

Vai che sei fortunata a vivere con così tanti cani!!!
Alessio F.
 
Messaggi: 131
Iscritto il: 31/01/2015, 21:24
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Addestratore cinofilo

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda Gunther&Me » 22/04/2016, 11:07

Allora qualche giorno fa ho portato Gunther a spasso da soli io e lui,devo dire che si è comportato molto bene,all'inizio non voleva salire in macchina e continuava a guardare il Rott.mi ha dato L impressione come se volesse dirmi se c'è lui salgo sennò no.
Sono riuscita a convincerlo alla fine con un gioco perché é L unico modo per fargli fare qualcosa,neanche il cibo funziona con lui,ma basta che prendo la corda e lui fa tutto.lho portato lontano da casa,all inizio sembrava non avesse intenzione di darmi retta ma quando ho iniziato ad impormi con lui,non ci crederete,ma sono riuscita a slegarlo e quando lo chiamavo veniva sempre,ha anche fatto "amicizia" con un altro pt femmina che abbiamo incontrato.ha provato a dominarla 3 volte di fila lei poi si è rotta e Gliel ha fatto capire e lui ha smesso.al ritorno a casa è salito nel kennel senza fare storie era molto stanco perché poi l'ho portato a correre e a giocare.arrivato a casa ha salutato il Rott e da quanto era felice si è pure fatto la pipì addosso.a quello di lui non fregava nulla era felice perché ero ritornata io mica il pastore.che poi si è messo a cuccia e ha sonnecchiato fino al ora di cena.
Da questa uscita ho capito una cosa,devo portarlo più spesso io e lui da soli perché ho notato che da quando lo porto mi rispetta di più,inoltre non ha più paura del guinzaglio e quando glielo metto salta dalla felicità e si dirige alla mia auto e aspetta.
Idem per giocare,mi porta il suo gioco preferito e mi fa capire che glielo devo lanciare,prima c ero o non c ero a casa per lui era uguale.
Mi dispiaceva non avere un rapporto con lui perché è il mio cane e me ne occupo sempre io.ma oggi per esempio lo porto io al campo perché L educatore vuole vedere come si comporta con me.
E mio marito porta il Rott al suo campo.ci scambiamo per oggi.(non credo che Jocker gli darà mai ascolto,ma proviamo)


Non è che mi manchi,è che se tu non ci sei io ci sono di meno! Arrivederci Amy
"Meticolosamente addestrato l'uomo può diventare il miglior amico del cane" (Ford)
Avatar utente
Gunther&Me
 
Messaggi: 164
Iscritto il: 28/10/2015, 22:09
Sesso: F
Età: 29
Chi sono: Conducente cinofilo protezione civile/soccorso

Re: Troppo dipendente dal rottweiler

Messaggioda patvur » 23/04/2016, 9:16

Ciao! hai fatto bene ad uscire sola con Lui! vedrai che con il tempo si abituerà a te, senza imposizioni particolari, in una muta complicità, imparerete, entrambi, a conoscervi e a stare bene insieme. Non ti imporre, lasciati conoscere. Il tuo Gunther ha un musone bello ma anche un po' distante, quasi malinconico, dalle foto che ho visto. Probabilmente ha solo bisogno di tempo ed abitudine. Le abitudini si instaurano della struttura del cane con l'esercizio, la pazienza e tanto tempo. Buon proseguimento! [98] :wink:
Avatar utente
patvur
 
Messaggi: 1600
Iscritto il: 17/11/2014, 10:39
Sesso: F
Età: 48
Chi sono: Comportamentalista

Prossimo

Torna a Carattere - Indole - Etologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti