Crea sito
Pagina 1 di 1

cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 0:51
da PCMauro
Buonasera!

Luke fa 12 mesi il 26cm ed il vet mi ha dato l'ok per passare a croccantini adult. Noi viviamo in sicilia.

Gli avevo prospettato tre scelte:

Taste of the wild pesce (proteine 25%)
Acana PAcifica (proteine 33%)
ORijen Sixfish (proteine 38%)

Dopo aver studiato i prodotti il Vet mi ha detto di procedere con Orijen.

Mi ponevo un quesito e volevo discuterne con voi:

Immagino che per il clima caldo nostrano un cibo con 38% di proteine potrebbe essere troppo carico ma considerate le razioni più ridotte (orijen 250gr al giorno per un cane da 31/32kg) pensate sia comunque eccessivo?

Inoltre Luke non è un mangione (attualmente diamo proplan athletic 500gr al giorno) e spesso lascia parte della razione, ignora il pasto etc. e dobbiamo integrare con qualcosa di appetitoso. Pensavo che riducendo le porzioni a 125gr a pasto dovremmo ottenere un cane tendenzialmente nutrito ma senza riempirlo troppo con conseguente facilità nel fargli consumare i pasti regolarmente.

Che ne dite?



Mauro & Luke

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 8:27
da LauraeArek
Perché vuoi cambiare da proplan ad altro? Io rimarrei sul proplan e ridurrei un po' le dosi perché 500gr mi sembrano tantino, soprattutto perché dici che non mangia tutto...

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 8:29
da LauraeArek
Aggiungo che il tuo ragionamento sul dosaggio giornaliero ridotto è molto sensato, ma se con proplan non ha problemi io non cambierei...

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 19:18
da INTRUDER
A prescindere dal fatto che sono d'accordo con Laura (squadra vincente non si cambia mai !!!!!), ti metto a conoscenza del fatto che dopo il Canada uno dei paesi dove Orijen "vende" di più è il Brasile..... clima polare naturalmente...!
Queste coglionate circa il mangime "carico", qualcuno fosse mai riuscito a spiegarmi il significato di questa espressione...(mah!), lasciamole al mondo degli ignoranti per favore.

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 19:43
da Robby
INTRUDER ha scritto:A prescindere dal fatto che sono d'accordo con Laura (squadra vincente non si cambia mai !!!!!), ti metto a conoscenza del fatto che dopo il Canada uno dei paesi dove Orijen "vende" di più è il Brasile..... clima polare naturalmente...!
Queste coglionate circa il mangime "carico", qualcuno fosse mai riuscito a spiegarmi il significato di questa espressione...(mah!), lasciamole al mondo degli ignoranti per favore.


Beh, é un modo di dire derivato dalla praticità espressiva popolare. Se per definire una concentrazione batterica, usiamo l'aggettivo "carica batterica" penso lo si possa utilizzare anche per definire empiricamente il "peso" dietetico di un mangime. D'altronde, anche se non c'entra, mai sentita una massaia utilizzare il termine Sodio ipoclorito al posto del più popolare Varecchina... :mrgreen:

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 19:47
da INTRUDER
Robby ha scritto:
INTRUDER ha scritto:A prescindere dal fatto che sono d'accordo con Laura (squadra vincente non si cambia mai !!!!!), ti metto a conoscenza del fatto che dopo il Canada uno dei paesi dove Orijen "vende" di più è il Brasile..... clima polare naturalmente...!
Queste coglionate circa il mangime "carico", qualcuno fosse mai riuscito a spiegarmi il significato di questa espressione...(mah!), lasciamole al mondo degli ignoranti per favore.


Beh, é un modo di dire derivato dalla praticità espressiva popolare. Se per definire una concentrazione batterica, usiamo l'aggettivo "carica batterica" penso lo si possa utilizzare anche per definire empiricamente il "peso" dietetico di un mangime. D'altronde, anche se non c'entra, mai sentita una massaia utilizzare il termine Sodio ipoclorito al posto del più popolare Varecchina... :mrgreen:


E che cosa è il "peso" dietetico di un mangime????????
Perché carica batterica la trovo come espressione nei libri di microbiologia, ma "mangime carico" o "peso dietetico" non lo trovo in nessun testo di alimentazione.
La realtà Robby è che ci si inventa espressioni senza alcun significato reale sul piano scientifico per accettare o rifiutare questo o quello....
O parliamo di cose serie e vere o facciamo mercato del venerdì (a Bologna quand'è?).

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 19:55
da Tex&Marcomgn
A Camisano Vicentino ogni Domenica c'è il mercato all'aperto settimanale più grande d'Italia. Vengano vengano signore e signori.....


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 20:15
da PCMauro
LauraeArek ha scritto:Perché vuoi cambiare da proplan ad altro? Io rimarrei sul proplan e ridurrei un po' le dosi perché 500gr mi sembrano tantino, soprattutto perché dici che non mangia tutto...


Salve,

Il pro plan puppy athletic è stato cambiato non per scelta ma per, come dire, necessità di cambiare (dopo un quasi blocco intestinale Luke si rifiutava di mangiare il precedente grain free al salmone e considerata anche la perdita di peso provammo un campioncino di pro plan....).

LE prime settimane lo ha gradito molto..adesso non gli va piu'..

Ce' anche da dire che vorrei abituarlo ad una dieta grain free e vorrei usare un mangime al pesce per migliorare il pelo.

Un po ovunque ho letto (e mi è stato detto) di evitare, se possibile, il pollo per via dell'alta percentuale di probabilità di andare incontro ad intolleranze ed allergie. Così come ho letto che il mais non è realmente nutriente per i cani ma è più utile a "far sostanza".

Per tutti questi motivi ho deciso di passare da un puppy classico ad un grain free al salmone con il passaggio all'adult.

Per quanto riguarda la parola "carico" mi scuso ma è probabilmente il modo ignorante con cui la gente di qua (sicilia) definisce i mangimi con un relativamente alto tenore proteico. Sempre voce della strada dicono che mangimi molto proteici in cani poco attivi o in climi piuttosto caldi portano a dermatiti e/o diarrea.

Se chiedo a Voi è proprio perché siete "tecnici" del settore e potete darmi consigli tecnici e non da "bar dello sport" (un po come posso consigliare io in ambito informatico :wink: )


Mauro & Luke

Re: cambio ad Orijen Sixfish

MessaggioInviato: 19/05/2015, 21:00
da Robby
INTRUDER ha scritto:
Robby ha scritto:
INTRUDER ha scritto:A prescindere dal fatto che sono d'accordo con Laura (squadra vincente non si cambia mai !!!!!), ti metto a conoscenza del fatto che dopo il Canada uno dei paesi dove Orijen "vende" di più è il Brasile..... clima polare naturalmente...!
Queste coglionate circa il mangime "carico", qualcuno fosse mai riuscito a spiegarmi il significato di questa espressione...(mah!), lasciamole al mondo degli ignoranti per favore.


Beh, é un modo di dire derivato dalla praticità espressiva popolare. Se per definire una concentrazione batterica, usiamo l'aggettivo "carica batterica" penso lo si possa utilizzare anche per definire empiricamente il "peso" dietetico di un mangime. D'altronde, anche se non c'entra, mai sentita una massaia utilizzare il termine Sodio ipoclorito al posto del più popolare Varecchina... :mrgreen:


E che cosa è il "peso" dietetico di un mangime????????
Perché carica batterica la trovo come espressione nei libri di microbiologia, ma "mangime carico" o "peso dietetico" non lo trovo in nessun testo di alimentazione.
La realtà Robby è che ci si inventa espressioni senza alcun significato reale sul piano scientifico per accettare o rifiutare questo o quello....
O parliamo di cose serie e vere o facciamo mercato del venerdì (a Bologna quand'è?).


E' alla stessa stregua del "carico", ovvero (non nascondo di averti teso un tranello :mrgreen: ) ti cito la Treccani "Peso. - Il sostantivo ricorre per lo più in poesia, e ha i valori, propri e traslati, oggi vulgati." ovvero licenze letterarie non scientifiche utilizzate nel e dal comune vulgo, come ad esempio la frase "Il peso della cultura". E, comunque, ci sta che un non addetto ai lavori non sia in possesso di quel corpus lessicale proprio dell'esperto in materia ed utilizzi forme volgari, ma comprensibili, per definirne oggetto e significato.
Venerdì e Sabato, Intruder..... :mrgreen: