Crea sito

Siamo passati all'addestramento classico

Sezione dedicata a discussioni relative all'addestramento amatoriale del Pastore Tedesco

Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda IlMalu » 01/12/2015, 21:33

Eh niente, ritorno con una news.

Concluso il periodo di addestramento con metodo gentile, dove ho trovato degli amici e passato bei momenti, ho deciso di cambiare strada. ho deciso di farlo per due motivi, uno di fondamentale importanza: non ha permesso di creare il giusto rapporto con Scion, lo ha portato ad essere dipendente dal bocconcino prima e dalla palla poi. L'altro motivo è che a scion piace mordere, si diverte un mondo e lì non avevo questa possibilità.

Non ho critiche da muovere nei confronti del campo dove ero prima, come ho già detto mi son trovato bene e ho conosciuto persone che ritengo amici, ma probabilmente quel metodo non è corretto per sciòn. So che con altri funziona...

Cosi un paio di settimane fa ho preso contatti con Alessio Borromeo, addestratore, amico e collaboratore prima di Mangini e della Rossi, poi solo della Rossi (sì hanno scazzato allegramente), amico di Massimo Giunta, per me uno dei maestri dell'addestramento classico. Mi ha valutato Scion, abbiamo fatto cose per un'ora e mezza e ha stilato la sua tabella di marcia per noi due.

Ora vediamo come va. Io dopo la prima lezione di settimana scorsa ero a dir poco elettrizzato. Abbiamo rimpostato il richiamo, poi il richiamo con la messa al piede. Tutto usando il salamotto, giocando con scion, e dopo le prime incertezze, quello non ha capito più niente e giocare con ME a tira e molla e scuoti e uccidi la preda, sembrava la cosa più bella al mondo.

Vi terrò aggiornati.

(ps: utilizzeremo anche il collare a strozzo, già mi ha preannunciato che non lo useremo molto perché non è un amante, e valuterà anche i progressi di sciòn in itinere... Ma la possibilità c'è. E la cosa non mi preoccupa nemmeno un po', è un grande professionista e mi insegnerà come usarlo al meglio.)
Immagine

Immagine

Corri Hilko, corri veloce ora. Non ti dimenticherò mai
1 settembre 1999 - 19 febbraio 2014
Ma ci sei tu, sempre felice sempre scodinzolante, benvenuto nei nostri cuori, Sean.
Avatar utente
IlMalu
 
Messaggi: 432
Iscritto il: 11/11/2014, 13:45
Località: Lodi
Sesso: m
Età: 32
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda Ichnusa1981 » 02/12/2015, 3:55

Bene Stefano _appl_ _appl_ _appl_
Tienici aggiornati sui progressi di Scion
BOHEMIAN GROW FELIX, K9 ESERCITO ITALIANO, specializzazione PATROL EXPLOSIVE DETECTION DOG, matricola CN 0267 impiegato in Libano (2011) e Afghanistan(2012/13 e 2015/16), BUDAPEST 01/02/2008-GROSSETO 30/05/2018
ONORE A TE
Immagine
ciao Prisca non mi dimenticherò mai di te
Avatar utente
Ichnusa1981
 
Messaggi: 3132
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Località: Grosseto, con la Sardegna nel cuore
Sesso: M
Età: 37
Chi sono: Conducente cinofilo forze armate

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda Giorgio Longo » 02/12/2015, 9:12

bravo !
eccezion fatta per il collare elettrico , nessun altro correttore e´ da sconsigliare( valutando la razza ) se e´usato per correggere e non per torturare o infliggere dolore al cane. La cosa importante e´che ti venga insegnato come e quando usarlo . Uno strozzo usato male e´forse anche peggio di un collare con le punte usato con criterio . Prova a chiederlo al tuo attuale addestratore e vedi cosa ti dice!
Buon lavoro.
Immagine
Avatar utente
Giorgio Longo
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 26/11/2014, 15:33
Sesso: M
Età: 67
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda LauraeArek » 02/12/2015, 9:45

stefano, è molto bello poter lavorare col proprio cane ed essere sereni che si sta facendo la cosa giusta.

Io non demonizzo nessun strumento, dire "useremo il collare a strozzo" però suona come una "minaccia "... Passami il termine... Vorresti spiegare nello specifico per cosa ritieni che sia più utile/necessario rispetto ad un collare fisso? Dove hai notato delle difficoltà?

Per la dipendenza da bocconcino posso darti ragionassima, una volta impostato correttamente un esercizio il boccone va eliminato... Ma è un passaggio delicato se vogliamo dire e spesso si sbaglia. Io ho risolto il problema lavorando in piccole sessioni a casa, per costruire l'esercizio e poi lo portavo sul campo, quando era fissato. È un discorso molto generico, ogni cosa va valutata bene, in base al cane e soprattutto conduttore.

Io personalmente mi sono trovata molto bene col clinker per lavorare in shaping, ma lo trovo molto difficile da applicare in utilità e difesa ad esempio, confermare che il cane stia facendo una buona vigilanza ecc col clinker è forse troppo costruito...anzi, il cane perde gran parte della verve secondo me. Il cane si premia col mordere figurante ecc. Idem il lascia..sono tante le situazioni dove utilizzare il clicker porterebbe un cane a demotivarsi magari..

Ok, un discorso così di mattina non sarebbe da fare...ho ancora troppo sonno. :mrgreen:

Concludo chiedendoti di tenerci aggiornati e magari entrare anche nello specifico, cosa state facendo e perché, lo trovo molto interessante per tutti... Grazie per aver condiviso con noi il tuo "progetto " e buon lavoro!!
...Prisca ... non ti dimenticheremo mai...
..Arek .. Morghi.. Rex.. per sempre nel mio cuore....
Avatar utente
LauraeArek
 
Messaggi: 2797
Iscritto il: 12/11/2014, 21:30
Località: Trentino
Sesso: f
Età: 0
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda paolo.r » 02/12/2015, 10:59

Trova questa discussione interessantissima...io, con Audrey, ho fatto un corso di addestramento con metodo "bocconcino" e, venendo dai bassotti che sono delle cape toste indicibili, trovai e, in un certo senso trovo tutt'ora, i risultati ottenuti incredibili.
Il problema su cui mi sto arrovellando negli ultimi giorni è proprio quello da te accennato..."la dipendenza da premo" mi spiego meglio: io noto che, con questo metodo, il cane fissa i comportamenti desiderati alla velocità della luce ma tende a dimenticare quando si incomincia a non premiare più...quindi, di tanto in tanto, è come se si dovesse incominciare tutto da capo o quasi...il secondo problema (almeno per quanto riguarda Audrey) è che, se sta facendo una cosa che lei, in quel momento, ritene più interessante rispetto al premio che potrebbe ricevere obbedendo, se ne frega altamente e continua a fare quello che sta facendo.
Ora anche io, per i motivi suddetti, sto incominciando a pensare che per superare questi "difetti" l'unica alternativa è cambiare metodo...ma volevo prima capire esattamente in cosa cambia cambia il metodo...e sopratutto, non capendone niente di questi metodi "diversi" dal bocconcino o "tradizionale" che dir si voglia, come faccio a riconoscere un bravo addestratore "classico".
La settimana scorsa un amico mi ha invitato ad assistere ad una lezione sua e del suo cane con un addestratore che usava, secondo lui, un metodo diverso da quello che ho sperimentato io con Audrey....dopo 15 min sono fuggito sembrava di assistere ad una puntata di Millan...vergognoso!.
Ecco quindi la mia paura è che cambiano possa fare più guai che altro se non mi affido alla persona giusta...ed il problema è trovarla!.
paolo.r
 
Messaggi: 55
Iscritto il: 14/11/2014, 0:05
Sesso: m
Età: 22
Chi sono: Conducente cinofilo protezione civile/soccorso

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda Ivy_13 » 02/12/2015, 14:05

Buona fortuna!
Anch'io da circa un mesetto ho cambiato campo passando ad uno classico (la sezione sas della mia zona) e per il momento sono soddisfatta. Scarlett si diverte un mondo (soprattutto quando vede il salamotto. non me lo aspettavo) e ho trovato belle persone.
Come te, anch'io avevo timore all'inizio ad usare il collare a strozzo ma, lavorandoci, sto imparando e non vedo alcun peggioramento del rapporto con il mio cane (come alcuni sostengono :wink: ).

Tienici aggiornato sui progressi di Scion _appl_

Tappo: un gatto che è in realtà un cane.
Avatar utente
Ivy_13
 
Messaggi: 180
Iscritto il: 26/05/2015, 21:31
Sesso: F
Età: 20
Chi sono: Conducente cinofilo protezione civile/soccorso

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda Giorgio Longo » 02/12/2015, 18:31

paolo.r ha scritto:"la dipendenza da premo" mi spiego meglio: io noto che, con questo metodo, il cane fissa i comportamenti desiderati alla velocità della luce ma tende a dimenticare quando si incomincia a non premiare più...quindi, di tanto in tanto, è come se si dovesse incominciare tutto da capo o quasi...il secondo problema (almeno per quanto riguarda Audrey) è che, se sta facendo una cosa che lei, in quel momento, ritene più interessante rispetto al premio che potrebbe ricevere obbedendo, se ne frega altamente e continua a fare quello che sta facendo.


come faccio a riconoscere un bravo addestratore "classico".




rispondo al secondo quesito per primo :
un bravo addestratore lo riconosci quando ti spiega ogni suo modo di agire , la calma con la quale ti dedica il suo tempo , quando risponde alle tue domande con spiegazioni valide, quando ha il massimo rispetto per te e in egual misura per il cane che conduci . Questo pero´non esula da avere atteggiamenti intransigenti in certe situazioni dove bisogna far capire al cane che la via che sta percorrendo non e´quella desiderata. Quando ti ascolta e non ti interrompe anche se tu dici cose che per lui possono essere banali.
Buona fortuna


per quanto alla dipendenza da premio :
il lavoro fatto con il bocconcino e´importantissimo nei primi mesi di addestramento ! spesso non usiamo bene palline e salamotti al punto da portare il cane in uno stato di stress ( senza neppure accorgerci) cosa che non succede con il bocconcino ! inoltre , se fatto ad regola d ´arte , contribuisce a rafforzare il rapporto tra cane e conduttore . Dopodiche´passi al salamotto o pallina ( nel frattempo ti avranno insegnato come e quando premiarlo) - Sai dove sta la difficolta´maggiore ? far si´che il cane veda te come fonte inesauribile di piacere , di emozioni , di sorprese , di amore e di coerenza. Per far questo , quando lavori con lui , devi dimostrare la stessa concentrazione che pretendi da lui ! Devi fargli capire che sei partecipe in egual misura durante tutte le fasi si addestramento e ti emozioni come e quando si emoziona lui .
Facile a dire ... meno facile a fare !
Buon lavoro comunque ! :-)
Immagine
Avatar utente
Giorgio Longo
 
Messaggi: 134
Iscritto il: 26/11/2014, 15:33
Sesso: M
Età: 67
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda IlMalu » 03/12/2015, 0:10

Non ho ben capito perché la frase sul collare a strozzo suona come una minaccia... :mrgreen:
E' semplicemente quello che l'addestratore mi ha detto quando mi ha spiegato come e cosa faremo. Oltretutto dicendomi che non è un amante del collare a strozzo, come non lo è dei bocconcini, soprattutto con i cani adulti, ma mi ha preannunciato che lo useremo per correggere. Cosa? Non lo so ancora, oggi ho fatto la seconda lezione e non c'è stato bisogno di usarlo evidentemente. Non so in quale occasione è preferibile il collare a strozzo, non avendolo mai usato e non sapendolo usare. Dico solo che sono favorevole ad ogni lavorazione possibile, se ce ne sono i motivi e che siano validi. Vi racconterò quando lo useremo :mrgreen:

Con il clicker mi annoiavo a morte io, l'ho usato, all'inizio mi piaceva anche, ma tra la storia dei target, e che per fare una cosa ci volevano mille duecento mosse, mi sono stufato e abbiamo cambiato metodo.

Ora premiamo un po' meno spesso ma forse più intensamente e più a contatto con me. Il gioco con il salamotto, a stretto contatto con me, sollevare scion mentre tiene il salamotto, il tira e molla, lo scuotimento... etc, mi sembra più una cosa "intima" e che crea rapporto, piuttosto che lo sterile lancio di pallina come premio (perché è così che facevamo): tant'è che lui si focalizzava sulla pallina. giocava con lei, non con me.

Sono sempre stato favorevole al collare a strozzo, come qualsiasi altra lavorazione, se però praticati con testa. Su cani adeguati, da persone competenti. Purtroppo riconoscerli non è facile. Tuttavia è nata un'associazione a tutela dell'addestramento classico e dell'allevamento, ATAACI Associazione tutela allevamento addestramento cinofilo italiano ( http://www.ataaci.it/prima.html ) che si occupa proprio di questo, di difendere a livello nazionale e internazionale l'operato e la cultura dell'addestramento classico, e di fornire a chi ne ha bisogno le giuste indicazioni.

Quindi se avete bisogno provate a sentire loro per avere indicazioni (Giunta e Matticari sono tipo i Maestri, ma assieme a loro tantissime altre persone, non esistono guru ovviamente... )

Boh spero di aver risposto un po' a tutti, purtroppo per i dettagli tecnici non posso dare grandi apporti, per quello c'è Giorgio [fischio]
Immagine

Immagine

Corri Hilko, corri veloce ora. Non ti dimenticherò mai
1 settembre 1999 - 19 febbraio 2014
Ma ci sei tu, sempre felice sempre scodinzolante, benvenuto nei nostri cuori, Sean.
Avatar utente
IlMalu
 
Messaggi: 432
Iscritto il: 11/11/2014, 13:45
Località: Lodi
Sesso: m
Età: 32
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda Silvia » 06/12/2015, 8:16

Buon lavoro [94]
ImmagineImmagine
Eri solo da incontrare, ma tu ci sei sempre stata.
"Ich bitte dich:
Was auch immer geschieht,
hilf mir, daran zu glauben,
daß irgendwo alles blau wird."
Avatar utente
Silvia
 
Messaggi: 152
Iscritto il: 12/11/2014, 18:27
Località: Sardinia's Wild West
Sesso: F
Età: 35
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Siamo passati all'addestramento classico

Messaggioda NP74140 » 04/01/2016, 12:48

Mi sembra di aver capito che pensi che il cane ama mordere e quindi sarebbe meglio utilizzare un salamotto al posto di una palla. Anche il mio cane ha una gran voglia di mordere, ma io continuo ad usare la palla;..però attaccata ad una bella corda di 40 cm; dopo ogni esercizio (o quasi) gioco a tira-molla con lui e la cosa lo diverte enormemente. Del resto, se usi una pallina magnetica per l'obbedienza, anche in quel caso lo puoi divertire nello stesso modo.
NP74140
 
Messaggi: 7
Iscritto il: 13/11/2014, 14:28
Età: 75
Chi sono: Comportamentalista


Torna a Addestramento Amatoriale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

cron