Crea sito
Pagina 3 di 9

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 15/11/2014, 17:42
da atari rero
ammetto di essere stata una gran carnivora, quella da carne cruda, poi il cambio del gusto e le relative pare mentali:

etica verso l'utilizzo o lo sfruttamento delle risorse
questo è il motivo primario per il quale limito le carni di animali allevati
produrre carne implica un utilizzo d'acqua, vegetali, prodotti chimici, pertolio e plastiche, mezzi di trasporto, gas per refrigeratori etc etc che non è giustificabile per l'apporto di proteine o per l'apporto energetico

la prigionia negli allevamenti è un altro motivo, fosse solo perchè si mangia un animale triste (e se siamo, come dicono i cinesi, ciò che mangiamo ....)
ma non credo che eliminando gli allevamenti vadano scomparendo le specie. forse solo ci sarebbe meno abbondanza di carne e tutti potremmo mangiarne solo per quanto è necessario

la morte dell'animale...forse meno.

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 16/11/2014, 1:04
da L4g54
...che poi mangiare pesce é quasi più crudele che mangiare carne.... ...quelli (i pesci) muoiono per asfissia...atroce...
Sent from my Nokia Lumia using Tapatalk

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 16/11/2014, 1:35
da maceleneo
ciao elena, ti dico cosa ne penso io.
hai ragione: esistono specie che sono state addomesticate dall'uomo e allevate per migliaia di anni e nel frattempo il mondo è cambiato tanto che adesso probabilmente non potrebbero più sopravvivere, allo stato naturale. se tutti fossero vegani quindi, la popolazione di mucche (esempio a caso) si ridurrebbe drasticamente (forse non sparirebbe del tutto, qualche sparuta razza selvatica esiste ancora), ma anche se fosse? se dovessi scegliere se far sopravvivere le mucche solo perché l'uomo le sfrutti per cibarsene o se farle sparire del tutto io preferirei senza ombra di dubbio la seconda opzione. non lo dico a cuor leggero, ma io penso agli animali come a individui capaci di soffrire. il fatto che una specie si estingua è un peccato, ma far sopravvivere una specie solo allo scopo di sfruttarla, non mi sembra meglio. credo che lasciar estinguere una specie generi meno dolore che farla vivere allo scopo di sfruttarla, anche quando si tratta di allevamenti non intensivi.
l'estate scorsa ho lavorato in una fattoria biologica e posso dire che, da vegana, è stata un'esperienza traumatica... e ti assicuro che lì gli animali potevano godere del miglior trattamento possibile.
solo che dal mio punto di vista "il miglior trattamento possibile" non è abbastanza. se penso ai vitelli costretti a nascere e morire tutti gli anni, solo perché qualcuno possa mangiare latticini... beh preferirei che non venissero proprio al mondo.
se proprio devo sognare, immaginando un mondo in cui tutti sono vegani, mi piace pensare allora a un mondo in cui l'uomo (inteso come essere umano) ha un maggiore rispetto nei confronti dell'intero ecosistema. in un'utopia del genere, forse, molti animali potrebbero vivere allo stato selvatico senza interferire con l'uomo.
in ogni caso non ho fatto le scelte alimentari che ho fatto perché mi auspico che un giorno queste diventino universali, in questo senso, anche se nell'ultimo secolo sicuramente c'è stata una forte sensibilizzazione per quel che riguarda i diritti degli animali, non sono particolarmente ottimista. ho fatto le scelte che ho fatto per vivere il più coerentemente possibile con ciò in cui credo, indipendentemente da quello che faranno gli altri e penso che in realtà il problema che tu poni sia squisitamente filosofico, perché non arriverà mai a porsi davvero.

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 16/11/2014, 12:58
da Beatrice
.. lo dici sempre meglio di me ;)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 17/11/2014, 8:32
da rolly
Beatrice anche Buck è vegano? :P ;) ;)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 17/11/2014, 9:52
da Beatrice
Si

..inviato da me dal posto in cui mi trovo :wink:

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 17/11/2014, 16:19
da Insanity
Io penso che Finalea nel suo post iniziale abbia centrato un punto molto importante.
Viviamo in un mondo dove non è possibile credere di poter cambiare idea a tutti quanti, quindi indipendentemente dalla lotta personale o dalle opinioni che ognuno di noi porti avanti, ci sarà sempre chi deciderà di mangiare carne oppure acquistare prodotti derivanti dalla sofferenza di animali.

Io mangio carne, evito però quegli alimenti o prodotti che derivano dalle sofferenze (pellicce, cappotti o piumoni d'oca, aragosta, paté di fegato d'oca, ecc.). Ma sarei anch'io disposta a pagare la carne il doppio o anche il triplo o 10 volte tanto, se però garantissimo una vita dignitosa a tutti gli animali. Lo so, non è un'attenuante il fatto di mangiare alcune cose mentre altre no e mi piacerebbe avere la forza di non mangiarne più.

D'altra parte, come detto, se non mangiassi più carne io, la situazione rimarrebbe la stessa di oggi. Certo se non la mangiasse più nessuno sarebbe diverso, ma questo è impossibile, quindi non tanto per giustificare la mia posizione o pulirmi la coscienza, direi che Finalea ha ragione, dovremmo lottare in quel senso. Con questo non voglio dire che chi è vegetariano o vegano sia nel torto oppure lo faccia inutilmente, anzi sono scelte di vita rispettosissime, però visto che purtroppo il mondo non cambierà su questo argomento, sarebbe senz'altro più bello se tutti avessimo rispetto degli animali.

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 18/11/2014, 2:06
da maceleneo
non sono sicura di sapere cosa intenda tu con "lottare".
come ho spiegato sopra la mia scelta non dipende dal fatto che io creda che con la mia dieta cambierò il mondo, ma se penso che mangiare carne sia sbagliato non lo faccio.
ti faccio un esempio un po' scemo, come potrei fartene mille altri, ma solo per farmi capire: se penso che tenere il cane legato alla catena in giardino sia sbagliato non lo faccio. ci sarà sempre qualcuno che lo farà. ok... e a me dispiacerà, ma non è che per questo che lo farò io e non vedo perché dovrei mediare la mia "lotta", magari perché i cani stiano legati con una catena un po' più lunga e con un riparo per la pioggia a disposizione. certo: quei cani starebbero meglio di quelli con la catena più corta e senza riparo, ma ogni volta che qualcuno affronterà l'argomento io dirò la mia e cioè che secondo me i cani alla catena non ci dovrebbero stare: né lunga, né corta. se devo fare dell'informazione al riguardo la farò con i miei contenuti e con i miei ideali, non cercando di scendere a compromessi pensando a quale sia un'opzione intermedia che potrebbe avere più presa sulla gente.
mi dirai: nel caso specifico il mio cane di sicuro starà meglio, mentre se non mangio carne non salverò direttamente la vita a nessun animale. eppure a me questo non interessa: in parte perché credo che invece tutto abbia un peso. io sono diventata vegetariana nel lontano 1996, all'epoca andare a mangiare fuori e chiedere un menù vegetariano a genova era pura follia. ho mangiato panini con pomodoro e mozzarella ogni volta che mi capitava di non poter mangiare a casa mia per una decina d'anni. le cose, però, lentamente sono cambiate perché sempre più rompipal... ehm, persone come me, chiedevano un menù vegetariano. adesso a genova qualunque esercizio ha l'opzione vegetariana e qualcuno inizia anche ad offrire l'opzione vegana. se tutti avessero sempre ragionato in termini di cambiare il mondo non si sarebbe mosso nulla, ma qualcuno ha pensato di fare qualche piccolo passo e qualcosa è cambiato. credo che il numero di vegetariani e vegani sia in continuo aumento e credo che tutti i vegani e vegetariani di genova facciano un minimo di differenza sulla quantità di capi che vengono uccisi per rifornire le macellerie della città. ribadisco: non credo che tutto il mondo diventerà mai vegetariano, ma io non posso agire in base a quello che faranno gli altri, né mi interessa. io agisco come io credo che sia meglio. se penso che picchiare bambini sia sbagliato non lo faccio, anche se gli altri lo faranno sempre. se vedo la mia vicina con le borse della spesa che si sta spezzando la schiena su per le scale la aiuto, anche se il mondo continuerà a fare schifo. realmente non credo di avere altra scelta, perché sono fatta a questa maniera e non sarei capace a picchiare un bambino, né a tirare dritto se vedo la mia vicina con le borse della spesa... né a mangiare carne.

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 18/11/2014, 8:57
da Pino
maceleneo.... dov'e' la gif dell'applauso???????? Azz Pinooooooooooo

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

MessaggioInviato: 18/11/2014, 9:28
da Insanity
maceleneo, ma anch'io sono assolutamente d'accordo.
ognuno deve comportarsi come meglio crede e se tu non vuoi mangiare carne perché hai le tue idee ed i tuoi principi, è giusto che li porti avanti e cerchi anche di sensibilizzare gli altri se lo ritieni necessario (stai facendo una cosa bella, mica brutta eh) eheh!

Io dicevo che oltre a questo, quindi oltre al fatto che le persone come te portano avanti la loro idea, sarebbe comunque bello se tutti lottassimo per i diritti degli animali perché trovo sarà impossibile far cambiare idea a tutto il mondo a non mangiare carne, pertanto almeno potremmo far cambiare idea alle persone lottando per la dignità degli animali.

Ciò non toglie che tu hai tutto il diritto di pensarla in questo modo.

L'esempio del cane alla catena è perfetto, la penso come te e sono d'accordo con quello che dici.