Crea sito

Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Uno spazio per scambiare messaggi e rilassarsi tra amici in serenità e simpatia!

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Insanity » 24/11/2014, 15:28

Beatrice non è che necessito di sentire in tv cosa fanno alle oche per "cadere dal pero" non siamo tutti stupidi, penso che la maggior parte delle persone sappia cosa c'è dietro a certi capi e certi cibi, semplicemente per qualsiasi motivo non fanno la tua scelta. Il caso moncler non c'entra, ma se questo avesse portato anche soltanto 10 persone a cambiare idea e quindi non comprare più certi capi, non vedo cosa ci sia di male. Non penso che tu sia vegana dalla nascita o che nella tua vita non hai mai fatto nulla di cui ti possa pentire, io si, ho fatto tante cose sbagliate per questo non mi sento migliore di nessuno.

Devi anche considerare che nel mio paese le cose funzionano in maniera molto diversa, gli allevamenti si possono visitare, seguono norme igieniche, legali e quant'altro, la carne infatti costa molto di più rispetto che in Italia (già soltanto l'aspetto ne giustifica la differenza di prezzo) e avendo accesso a tante informazioni che provengono dall'Italia, avendo inoltre anche visitato l'Italia diverse volte, posso garantirti che ci sono molte situazioni totalmente diverse tra i due paesi. Nei nostri supermercati troviamo tanti prodotti locali e tanti prodotti bio, è quindi abbastanza semplice poter scegliere questa tipologia pur cercando di risparmiare e stare nel proprio budget.

L'essere vegetariani o vegani sono scelte che vanno rispettate, ma la cosa che mi infastidisce è che o è tutto bianco o tutto nero. Poi però quando parlo con queste persone spesso e volentieri sono più ipocrite, non tutte, ma è raro aver conosciuto gente coerente fino in fondo e sempre.
Insanity
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/11/2014, 21:16
Sesso: F
Età: 31
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Beatrice » 24/11/2014, 15:38

Guarda, mi dispiace che ti sia offesa.
Non è mia intenzione ergermi su un piedistallo, anche perchè non posso proprio farlo. Sono ben lontana dall'essere la persona che vorrei.
Il riferimento al caso moncler l'ho fatto perchè dopo quel servizio ho riscontrato persone scandalizzate dal come si arrivasse a prendere le piume alle oche; ho dedotto quindi che moltissimi pensassero che si attendesse che queste cadessero da sole (mi pare ci sia un'azienda che lavora così, ma non sono sicura dovrei controllare).
Visto che avete parlato della lana come di un prodotto che non comporta la sofferenza dell'animale ho solo voluto far presente che non è assolutamente così. Probabilmente l'ho fatto con una frase infelice e che ti ha fatta incavolare, ma non era indirizzata specificatamente a te. Ti chiedo comunque scusa.
Solo che c'è tanta ignoranza su questi argomenti (mia per prima perchè più giro più mi accorgo di non sapere) e troppo spesso questo porta a non fare scelte consapevoli fino in fondo.

Che uno decida di mangiare carne/latte e derivati e di vestirsi utilizzando lana e piume d'oche è una cosa che non condivido, ma che rientra nella sfera personale, però che almeno lo si faccia sapendo esattamente cosa c'è dietro.. questo si, credo sia giusto.
Beatrice
 

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Insanity » 24/11/2014, 15:57

No Beatrice non mi sono offesa e non devi scusarti, ho solo specificato che non fossi una di quelle persone ignoranti che non sa che cosa compra. Anche quando ho comprato determinate cose (ho preso anni fa un cappotto in piume d'oca) lo sapevo benissimo e purtroppo l'ho fatto comunque, oggi (in realtà da qualche tempo) preferisco evitare, sacrifico volentieri l'estetica oppure ci metto qualche giorno in più a trovare ciò che mi piace, ma preferisco essere in pace con me stessa e fare qualcosa di buono per questa causa.

Per il resto non metto assolutamente in dubbio che vi siano comunque oscenità anche quando invece non dovrebbe essere così, nel caso specifico della lana, conosco ad esempio una persona che tiene delle pecore e le tratta in maniera eccellente, anche perché è li da vedere, sicuramente anche in questo caso ci saranno altre persone che invece lo fanno soltanto per business e se ne fregano del benessere degli animali. Una cosa intelligente da fare, è quella di affidarsi ad aziende che operano alla luce del sole, garantendo certi aspetti a discapito di prezzi vantaggiosi oppure dell'ultima moda.

Nel mio piccolo cerco comunque di evitare sempre queste cose, almeno per quanto riguarda l'abbigliamento visto che possiamo scegliere tante alternative sintetiche o magari anche ecologiche.
Insanity
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/11/2014, 21:16
Sesso: F
Età: 31
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda finalea » 24/11/2014, 22:07

Io invece ammetto, senza alcuna vergogna la mia ignoranza.
Ho appreso di quanto avviene con le oche solo dopo aver visto report. Non mangiavo paté d'oca, perché sapevo come veniva prodotto, ma la mia ignoranza mi faceva pensare che piume e piumini venissero ricavati da animali macellati.
Lo stesso vale per la lana: ho assistito alla tosatura delle pecore, in Patagonia, ed ero convinta avvenisse nello stesso modo ovunque.
ImmagineImmagineImmagine
Immagine Immagine
Avatar utente
finalea
 
Messaggi: 220
Iscritto il: 11/11/2014, 13:44
Sesso: F
Età: 50
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Insanity » 25/11/2014, 9:40

Ci sono tantissime cose che non sappiamo, non dico che tutti sappiamo tutto ci mancherebbe, dico semplicemente che ognuno ha le sue esperienze e vive in paesi diversi, come dicevo non in tutti i posti succedono le stesse cose quindi è anche chiaro che la gente la pensa diversamente.
Anch'io non sono a conoscenza del maltrattamento delle pecore sinceramente, ho visto anch'io tosare le pecore e sono stata qualche anno fa a visitare tanti posti in montagna dove tengono gli animali, ma non ho mai visto oscenità. Non sto mettendo in dubbio che ci siano, ormai chi infrange la legge c'è ovunque e sicuramente ci saranno paesi dove non esistono norme.
Insanity
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 14/11/2014, 21:16
Sesso: F
Età: 31
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Beatrice » 25/11/2014, 9:50

Non conosco le "piccole realtà", nè sono mai andata in Patagonia.
Però è di quest'estate un video della Peta che mostra i maltrattamenti (calci e pugni) alle pecore durante la tosatura.. ho letto articoli sul mulesing.. diciamo che credo che la grande produzione molto molto difficilmente possa andare d'accordo con il rispetto degli animali, anche quando si tratta di semplice tosatura per la lana.

Queste scoperte le ho fatte recentemente ed infatti nel mio armadio ci sono ancora capi di lana, purtroppo li ho comprati nel mio passato da vegetariana e reputo che andarli a buttare adesso non servirebbe assolutamente a farmi sentire meno male per aver sovvenzionato quel mercato.. però ora che so non ripeterò l'errore.
Beatrice
 

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Robby » 25/11/2014, 10:38

Questo é uno dei tanti articoli che riportano alcune nuove supposizioni scientifiche riguardanti il mondo vegetale. Ci stanno lavorando, ma sono convinto che, entro breve, verrà dimostrati che, in quanto allo "stato emotivo", il mondo vegetale non disti poi così tanto da quello animale. Ergo, se così fosse, anche vegano e vegetariano sarebbe maltrattamento verso chi ha anch'essa, la propria sensibilità.


Negli ultimi anni diverse ricerche scientifiche hanno dimostrato che le piante sono esseri dotati di cognizione, capaci di comunicare, elaborare informazioni, scegliere, fare calcoli, apprendere e memorizzare. Queste scoperte hanno sollevato un dibattito non solo scientifico ma anche filosofico sul nome da attribuire a queste capacità e forme di comportamento del mondo vegetale: possiamo chiamarle intelligenza?

Su questo tema il settimanale Internazionale del 13/20 marzo ha riportato l’inchiesta di Michael Pollon sul New Yorker, che mette in evidenza il nuovo campo di ricerca della neurobiologia vegetale, presentatosi al mondo scientifico nel 2005 in occasione del primo Symposium on Plant Neurobiology a Firenze. I pionieri di questo rinnovato campo di ricerca, che per decenni era rimasto inesplorato, hanno fondato la Society for plant neurobiology e la rivista Plant signaling & behavior.
Uno dei centri di ricerca più specializzati in ricerche sull’intelligenza delle piante si trova proprio a Firenze: il Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale (LINV), guidato dal professor Stefano Mancuso, della Facoltà di Agraria dell’Università di Firenze, è all’avanguardia in questo campo. Mancuso e i ricercatori del Linv hanno scoperto che i segnali bioelettrici delle piante sono particolarmente vivaci in una minuscola regione dell’apice radicale, chiamata zona di transizione, che possiede caratteristiche neuronali molto simili a quelle del nostro cervello. Questi apici sono autonomi ma interattivi: comunicano attraverso una rete diffusa. “Una singola radice è in grado di sentire continuativamente almeno 20 differenti parametri chimici e fisici e di aggiustare il proprio comportamento di conseguenza. Insomma toglietevi quel sorrisino di superiorità quando parlate delle piante: state sorridendo dei veri dominatori di questo pianeta” ha dichiarato Mancuso. (Corriere del Ticino, 11.03.2014)
Le possibili ricadute di queste scoperte sono enormi. Soprattutto in termini culturali, di come l’uomo occidentale si pensa in relazione alle piante sulla Terra, popolo molto più antico e numericamente di gran lunga più presente, nonché responsabile della presenza della vita sul pianeta!
“Si stima che noi conosciamo soltanto il 5-10 % delle specie vegetali presenti sul pianeta - ha detto Mancuso - e da queste traiamo il 95% di tutti i principi medicinali utilizzati dall’uomo. Ogni anno migliaia di specie di cui non sappiamo assolutamente nulla si estinguono, portando con se chissà quali regali per l’umanità che non conosceremo mai. Spesso paragono il mondo delle piante a un enorme regalo fatto all’uomo, che noi gettiamo via senza nemmeno averlo scartato. Ecco, forse sapere che le piante ragionano, sentono, comunicano potrà farcele sentire più vicine e magari proteggerle con più efficacia” (fonte: Rosa D’Antona 2008, in Biochiave.it)
A chi vuole avventurarsi alla scoperta di questo tema tanto vasto e suggestivo segnalo Verde Brillante, sensibilità e intelligenza del mondo vegetale di Stefano Mancuso e Alessandra Viola.
L’ambiente scientifico a livello internazionale si è finora manifestato scettico di fronte alla possibilità dell’intelligenza vegetale, più per incredulità culturale che per carenza di evidenze scientifiche. Non è certo una novità che questo accada: i tabù hanno sempre ostacolato l’evoluzione della conoscenza, ma non l’hanno mai impedita del tutto.
Il nocciolo del discorso sembra essere: Siamo pronti a riconoscere che le piante hanno una loro forma di intelligenza, per quanto differente dalla nostra?
Avatar utente
Robby
 
Messaggi: 1150
Iscritto il: 12/11/2014, 23:16
Sesso: M
Età: 0
Chi sono: Comportamentalista

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Beatrice » 25/11/2014, 10:56

La cosa soprendente del parlare di veganesimo e vegetarianesimo è riscontrare quante persone onnivore/carnivore si prendano a cuore le sorti del mondo vegetale e combattano per "dimostrare" che soffrono.

Un po' come quelli che criticano chi fa volontariato per gli animali senza pensare ai bambini in Africa che muoiono di fame.. e poi se ne stanno sul divano a non fare nulla nè per gli uni nè per gli altri.
Beatrice
 

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Robby » 25/11/2014, 12:53

Beatrice ha scritto:La cosa soprendente del parlare di veganesimo e vegetarianesimo è riscontrare quante persone onnivore/carnivore si prendano a cuore le sorti del mondo vegetale e combattano per "dimostrare" che soffrono.

Un po' come quelli che criticano chi fa volontariato per gli animali senza pensare ai bambini in Africa che muoiono di fame.. e poi se ne stanno sul divano a non fare nulla nè per gli uni nè per gli altri.


Questa risposta la possiamo facilmente ribaltare specularmente, quando si asserisce di avere "a cuore" le sorti del mondo animale, ma non ci vogliamo sentire qualora il mondo vegetale dovesse provare le medesime sensazioni del mondo animale. Personalmente sono onnivoro, come una vacca é erbivora e un leone, carnivoro. La natura ci ha creato in questo modo. Comunque, se fossi costretto a cibarmi di animali cacciati o comunque uccisi da me, farei decisamente molta fatica. Forse pesci. ma poi chi li pulirebbe? Vomito solo al pensiero di aprire la pancia di una trota..... questa può essere la mia personale ipocrisia, non quella che hai scritto tu, Beatrice.
Tra l'altro non é che mi freghi molto di quello che mangiano gli altri.... :mrgreen:
Quanto al volontariato per gli animali o dei bambini africani che muoiono di fame.... non vedo l'attinenza, anzi, proprio non c'entra una mazza. _careless
Avatar utente
Robby
 
Messaggi: 1150
Iscritto il: 12/11/2014, 23:16
Sesso: M
Età: 0
Chi sono: Comportamentalista

Re: Vegetariani e vegani...spiegatemi!

Messaggioda Beatrice » 25/11/2014, 13:06

No ma guarda.. quando e se scopriranno che le piante soffrono e mi daranno un'alternativa per vivere io comincerò a mangiare quella.
Almeno ci proverò.

Quanto alla tua personale ipocrisa credo sia la stessa di un buon 70% delle persone che sono onnivore.

Quanto al mio paragone intendevo dire che molti criticano le scelte altrui sminuendole ed additandole come "inutili" o superficiali e poi non fanno nulla di nulla né in un senso né nell'altro.
Probabilmente il mio cervello da vegana non ragiona come gli altri, quindi non so spiegarmi. :mrgreen:

Comunque chiudo qui la questione (spero di chiuderla) perchè come ha detto Elena mi piacerebbe che questa discussione non finisse come finiscono tutte le discussioni che da 2 anni a questa parte intraprendo (e sono poche) con gli onnivori..
Beatrice
 

PrecedenteProssimo

Torna a Parliamo d'altro

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

cron