Crea sito

come scegliere il veterinario

Tutto ciò che riguarda la salute dei nostri amici

come scegliere il veterinario

Messaggioda Giorgio Longo » 16/10/2018, 8:09

come il medico di base c ´e´anche il veterinario di base , ovvero quello che riteniamo potergli dare fiducia nelle diagnosi e nei vari controlli , poi c ´e´il veterinario specializzato per certi tipi di intervento ( cosa che non auguro a nessuno .. ) ma funziona piu´o meno come con noi umani .

Ma come sceglierlo se non abbiamo gia´uno di fiducia ??
Quello che segue e´esclusivamente il mio pensiero e la mia esperienza con i veterinari , cio´non toglie che posso sbagliarmi !

I migliori veterinari che ho incontrato sono quelli che praticano la professione in parte anche fuori dal loro ambulatorio. Quelli che hanno a che fare giornalmente con cavalli , mucche , percore e maiali !
Vi chiedete il perche ?

Sono in grado quasi sempre di diagnosticare una eventuale disfunzione o malattia senza il supporto di tante analisi , macchinari etc. etc. ! Mi son chiesto come mai queste differenze che ho riscontrato e sono giunto ad una conclusione : chi presta la sua opera giorno e notte in giro per le stalle , allevamenti ed altri siti ama veramente gli animali e la sua professione non e´ legata tanto o solo al bilancio finanziario.

per raccontarvi cosa successa qualche anno fa :

un proprietario di un cane corso, che frequentava il campo dove ancora oggi addestriamo, ha notato sulla pancia del cane delle pustole strane , ma neanche pustole , degli arrossamenti strani ! Il suo veterinario gli aveva ordinato una serie di esami clinici perche´altrimenti pareva dovesse morire ( esagero ovviamente ) ma aveva fatto un quadro alquanto preoccupante ! Un po´ disorientato viene da me e mi racconta la storia . Per farla breve : siamo andati dal mio veterinario ( uno che in ambulatorio lo trovi solo se fissi un appuntamento altrimenti e´sempre in giro a visitare animali ) il quale , dopo breve visita , gli ha prescritto una crema da spalmare ( costo irrisorio ) e nel tempo di una settimana circa non aveva piu´nulla !

Non e´la prima volta che mi capita una situazione del genere , prima di questo veterinario avevo un altro ( oggi compianto ) che praticava la sua professione allo stesso modo e mi son troato sempre bene spendendo il giusto e forse meno di quando vai in ambulatori dove fanno lavorare le macchine piu´dell ´esperienza pratica.
Immagine
Immagine
SAS ISONTINA - VILLESSE GORIZIA - CENTRO DI ADDESTRAMENTO CANI DA UTILITA' E DIFESA
Avatar utente
Giorgio Longo
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 26/11/2014, 15:33
Sesso: M
Età: 68
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: come scegliere il veterinario

Messaggioda Tex&Marcomgn » 16/10/2018, 20:43

A trovarne Giorgio di veterinari validi. Io ritenevo il mio bravissimo. E poi al momento delle radiografie ad Isotta, bensì è referente celemasche, mi diagnostica una C/D più D.
Poi un Amica del campo, un’agonista di lunga data, se mi sente mi ammazza, mi dice: per me non è possibile, è troppo agile, dammi il Cd delle radiografie che lo mostro al mio veterinario, molto famoso a Verona. Esito: posizionata malissimo, lastre rifatte, B piena già ufficializzata


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk Pro
Avatar utente
Tex&Marcomgn
 
Messaggi: 4818
Iscritto il: 13/11/2014, 18:25
Sesso: M
Età: 42
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: come scegliere il veterinario

Messaggioda Ika » 17/10/2018, 11:02

Io da quando vivo a Torino andavo dal veterinario di fiducia di Daniele, ma per i miei canoni era troppo "commerciale".
Piano piano, grazie anche al centro cinofilo dove lavoro, ho avuto la fortuna di conoscere un veterinario abbastanza giovane (credo abbia circa 30/35 anni), che prima di rinchiudersi per sempre in clinica si è fatto un mazzo tanto in giro per l'Italia e per l'Europa con un furgoncino e un team di pazzi credo, a curare animali selvatici e/o randagi.
Da quando vado da lui io mi trovo TRANQUILLA. Non mi fa spendere soldi in esami assurdi, medicine strane, etc.
Quando ho bisogno c'è e poi viene sempre al centro a trovarci quando sa che qualche cane ha "qualcosa" e deve essere controllato.
Abbiamo un cane con la lesh e con la proprietaria è in filo diretto tutti i giorni. Insomma a me piace [468]
ERIKA: La pirla
ULISSE: Il pirla
RED: L'altro

Immagine
Avatar utente
Ika
 
Messaggi: 276
Iscritto il: 12/11/2014, 20:07
Località: Brescia
Sesso: F
Età: 25
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: come scegliere il veterinario

Messaggioda Giorgio Longo » 17/10/2018, 14:58

confermi quindi la mia impressione ! bene son contento non essere il solo a pensare cosi´!

Marco .. per quanto alla displasia questa operazione esula dalle normali visite e diagnosi ! da molto tempo noi facciamo la preventiva e la definitiva da Truzzi zona Modena sorbendoci centinaia di km. Ma mettere un cane in posa giusta non e´da tutti ! ti garantisco ! io ..in un periodo ( molto lontano ) avevo un veterinario a Motta di Livenza ( e sono oltre 100 km da dove abito ) mi faceva entrare in stanza con tanto di piombo addosso e mi ha insegnato a tenere nel modo corretto le zampe posteriori .... devi forzare ruotando verso l ´interno e non e´facile .

E come sempre : referente o no di Celemasche devi amare il tuo lavoro , studiare, provare e fare gavetta impegnando mani e testa ..solo titoli di studio e regalie varie non fanno l ´esperto!
Immagine
Immagine
SAS ISONTINA - VILLESSE GORIZIA - CENTRO DI ADDESTRAMENTO CANI DA UTILITA' E DIFESA
Avatar utente
Giorgio Longo
 
Messaggi: 407
Iscritto il: 26/11/2014, 15:33
Sesso: M
Età: 68
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)

Re: come scegliere il veterinario

Messaggioda S&M » 18/10/2018, 11:02

Concordo con il criterio di scelta. Io aggiungerei anche che trattare altri animali fa sì che aumenti il bagaglio di esperienza e non ci si limiti alle solite patologie.

Per quanto riguarda la mia esperienza, la mia veterinaria non è particolarmente ferrata (sono anni che lavora nel suo piccolo ambulatorio e non va più in giro), anche se in realtà nella zona in cui vivo è difficile trovare particolare competenza, però è la più onesta: se non sa una cosa, lo ammette e mi manda da qualcun altro. Inoltre ogni visita che facciamo ed ogni esame feci per me sono gratuite, facendomi pagare solo se strettamente necessario.

Quando, invece, ho avuto a che fare con due cliniche per casi gravi (un anno e mezzo fa dilatazione delle anse intestinali e a fine luglio torsione gastrica con asportazione di mezzo stomaco in necrosi e perforato, asportazione di milza e gastropessi) ho trovato un'aridità da parte del personale che manco ve lo sto a dire, ma almeno son stati professionali: nel secondo caso il chirurgo mi ha dato spiegazioni a prova di deficiente. Ovviamente mi è partito uno stipendio, facendomi pagare anche le due visite di controllo post operatorio, compresa la rimozione delle graffette.
Immagine
Immagine
"L'affetto per un cane dona all'uomo grande forza."

Immagine
Avatar utente
S&M
 
Messaggi: 1057
Iscritto il: 12/11/2014, 17:47
Sesso: F
Età: 33
Chi sono: Appassionato di lunga data (oltre 10 anni)


Torna a La salute e le malattie

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

cron