Pagina 1 di 1

dove insegnare a ,,pistare,, ( licenza cinopoetica )

MessaggioInviato: 26/11/2018, 18:46
da Giorgio Longo
Faccio una premessa rispolverando quanto già scritto in altro post .

• Il cane riesce a discriminare contemporaneamente fino a 12 odori .
• Tra tutti quelli emanati dal terreno calpestato la logica vorrebbe che la concentrazione ricada su uno soltanto ovvero quello naturale del terreno .

Tracciando su di una superficie erbosa … per esempio …. si calpestano una varietà di elementi
( micro organismi , diversi tipi di piante, insetti e fili d ‘ erba di diverse specie le quali emanano differenti odori) . Nel caso di vento il fascio di questi odori si sposterà e il nostro cane sarà invogliato a seguirlo al di fuori della traccia.
L’ unico odore che non sarà fortemente intaccato dal vento sarà quello di rottura del terreno calpestato. La pressione esercitata cambierà sensibilmente la composizione e più verrà pressato più l ‘ aiuterà a individuarlo.
Il terreno ideale quindi per insegnare la pista dovrebbe essere quello arato , dove gli organismi vegetali e animali non sono così presenti e non formano una barriera fuorviante. Questo tipo di terreno però può a sua volta risultare molto difficile se secco e duro . Più duro è meno riusciremo ad imprimere la dovuta pressione !

Quindi : tenero e arato dovrebbe essere l ‘ ideale !
( …. sempreché la mia teoria sia veritiera)